Modulistica

Di seguito i moduli più utili da compilare.


Attivazione utenza

Se siete un/una nuova utente, potete compilare questo modulo ed inviarlo scansionato a info@lida-acqua.it oppure seguire le indicazioni del link attivazioni e cessazioni

Modulo attivazione utenza 91 KB Download

Cessazione utenza

Se lasciate l'utenza precedentemente occupata, potete compilare questo modulo ed inviarlo scansionato a info@lida-acqua.it oppure seguire le indicazioni del link attivazioni e cessazioni

Modulo cessazione utenza 89 KB Download

Attivazione con cessazione

Nel caso l'avvicendamento tra 2 diversi utenti sia immediato potete compilare questo modulo oppure seguire le indicazioni del link attivazioni e cessazioni

Modulo attivazione con cessazione utenza 91 KB Download

Autocertificazione numero residenti

Scaricate l'apposito modulo per comunicarci il numero delle persone residenti nell'abitazione (vale a dire, coloro che sono UFFICIALMENTE residenti presso l'Anagrafe Comunale).

Il modulo va compilato a penna, firmato ed inviato via fax oppure a info@lida-acqua.it con allegato il documento d'identità.

Conseguentemente, vi verrà attribuito un coefficiente che tradurrà i metri cubi volumetrici in euro, secondo il metodo pro capite a fasce progressive, in vigore a Bologna dal dicembre dell'anno 2009.

Ad ogni cambio di nominativo dell'utente, siamo noi che inviamo una nuova richiesta. Invece quando l'utente rimane lo stesso ma cambia il numero dei residenti (ad es. un figlio che esce di casa o un altro che nasce, etc...) la comunicazione deve esser fatta su iniziativa dell'utente. La nostra azienda, infatti, non ha accesso ai dati dell’Anagrafe Comunale.

Si ricorda che la comunicazione di questo dato vale solo per le fatture emesse in data successiva (non c'è retroattività).

Modulo autocertificazione numero residenti 103 KB Download

Comunicazione numero domiciliati

L'introduzione della TICSI ha superato il regolamento approvato da ATERSIR, con delibera del Consiglio locale di Bologna CLBO/2015/7 del 15/09/2015, che estendeva l'applicazione della tariffa pro capite ai clienti domiciliati nella provincia di Bologna. Pertanto, solo i clienti residenti concorrono a determinare il numero di componenti del nucleo familiare.